Toscana Rosso IGT “Lupicaia” 2001 Castello del Terriccio

120,00

Si presenta con una tonalità intensa e concentrata, che richiama il rubino, accompagnato da lievi sfumature granata. Il bouquet di aromi che costituisce il profilo olfattivo si muove su note stratificate e ampie, in cui la frutta si alterna ad aromi più speziati. All’assaggio è di ottima struttura, rotondo, con un sorso energico, dove freschezza e mineralità rappresentano gli elementi di una beva scorrevole, grazie anche a un tannino finemente integrato.

Fotografia puramente esplicativa.

Condividi

Descrizione

Il Toscana Rosso IGT “Lupicaia” Castello del Terriccio è prodotto prevalentemente con uve Cabernet Sauvignon  provenienti dal Vigneto Lupicaia. Deve il suo nome a un toponimo locale che trae origine dall’omonimo ruscello dove anticamente si avvistavano i lupi.

Le uve di queste varietà sono accuratamente selezionate durante la vendemmia, fermentano separatamente, macerando lungamente sulle bucce. Si procede poi con l’importante fase dell’affinamento, che si svolge dapprima per 24 mesi in tonneaux di rovere francese, di cui almeno 6 trascorsi sulle fecce fini, e quindi, dopo l’imbottigliamento, per altri 12 mesi direttamente in vetro.

Castello del Terriccio rappresenta una delle maggiori proprietà agricole di Toscana con circa 1500 ettari complessivi.  E’ a Gian Annibale Rossi di Medelana che Castello del Terriccio deve la notorietà e l’importanza di cui gode attualmente nel mondo come azienda vinicola vocata alla produzione di vini di altissima qualità. Oggi la proprietà è passata a Vittorio Piozzo di Rosignano Rossi di Medelana, unico nipote del cavalier Gian Annibale. Anch’egli discendente da nobili famiglie con ampi possedimenti terrieri nel Paese che risalgono ai secoli passati. Vittorio ha lasciato alle spalle i suoi trascorsi in finanza per dedicarsi alla gestione delle attività agricole di famiglia.

Ti potrebbe interessare…